Con il cuore e con la mente

Da un oggettivo scandire di fascinose visioni montane, lagunari, campestri, da accattivanti, sontuosi vigneti e definite teorie di “interni”, Alex Bertaina sta portando la sua pittura verso più riflessivi appartati orizzonti. I casolari, le silenziose “Langhe”, le ridondanti fruttiere che, con la loro chiara leggibilità, hanno caratterizzato l’appassionato incedere del giovane artista, stanno lasciando posto, nel suo recente lavoro, ad una più intima ricerca d’indefinite forme, di modulati contrasti di colore, di misteriosi moduli espressivi.

Viaggio in Langa 70x58 2000

Le pur attraenti pagine vallive, le borgate sommerse da impetuose acque, le foglie dominanti in primo piano, accese dal rosso dell’autunno che, in numerose rassegne sparse in varie regioni italiane, sono state per Bertaina prodighe di premi e riconoscimenti, fanno ora parte degli aspetti formativi, vissuti intensamente dal pittore piemontese.

E’con alle spalle il raccontare sobrio di una natura amica, svolto con operosa vitalità, che Alex Bertaina s’inoltra nella segreta indagine di raccolte scansioni cromatiche e formali, nel più essenziale vibrare di memorie ed emozioni.

Un percorso senz’altro meno agevole con valori che già si presentano, ed altri da scoprire. Composizioni dove gli elementi di “realtà” sembrano sottrarsi a immediati incontri per il sovrapporsi di diaframmi spazi, di taglienti, improvvise luci. Immagini nostalgiche e sognate che, in tempi di video-installazioni, comportamenti e altro, trovano sicuri riferimenti in quella ”pittura-pittura” sempre più rara fra i giovani “operatori d’arte” ma ancor vissuta, come per Bertaina, col cuore e con la mente.

Luciano Bertacchini

Bologna 

  • Google Places Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale